Skip Ribbon Commands
Skip to main content
Back to all news

L’Alfa Romeo 4C Spider si scopre

4/3/2014

Disegnata dal Centro Stile Alfa Romeo, l’avant-premiere a ‘2 posti secchi’ con trazione posteriore e motore in posizione centrale, conferma l’eccellenza del brand in questo settore come dimostrano alcuni dei suoi spider riconosciuti tra i più belli della storia dell’automobilismo mondiale, quali la Giulietta Spider degli anni 50 o il mitico Duetto, fino all’affascinante Alfa Romeo 8C Spider. E oggi tocca all’Alfa Romeo 4C Spider raccogliere il testimone proiettando nel futuro i valori di tecnologia ed emozione che appartengono al patrimonio Alfa Romeo.


Peculiarità dell’avant-premiere è l’esclusiva livrea Bianco Lucido Tristrato che, con la sua profondità e cangianza, plasma i volumi della vettura evidenziando le superfici scolpite e finemente modellate.



Su questo ‘vestito’ dall’inconfondibile ‘eleganza italiana’ spiccano la capote in tela - nella più pura tradizione  Alfa Romeo - e l’anello parabrezza in carbonio che svolge il doppio ruolo di rigidezza strutturale e aerodinamica, in linea con il binomio ’bellezza e funzionalità’ esclusivo di Alfa Romeo.  Rispetto alla coupé, adotta un nuovo sistema di scarico centrale a doppio stadio con terminali in titanio e carbonio by Akrapovic, società produttrice di impianti di scarico da competizione per Moto GP, Superbike, Supersport, Motocross ed Enduro. Tra le maggiori peculiarità di questo contenuto vi è la valvola elettroattuata con tecnologia wireless: basta premere il tasto dedicato sul cruscotto per avviare l’apertura totale della valvola sullo scarico contribuendo così a migliorare le performance e ad arricchire la vettura con un sound potente e inconfondibile. Confermato il propulsore della versione coupé: il nuovo ‘4 cilindri’ 1750 Turbo Benzina che adotta un innovativo basamento in alluminio permettendo di risparmiare 22kg. e specifici impianti di aspirazione e scarico ottimizzati per esaltare ulteriormente la sportività della vettura. In più sono presenti soluzioni tecniche all’avanguardia quali l’iniezione diretta di benzina, il doppio variatore di fase continuo, il turbocompressore e un rivoluzionario sistema di controllo definito “scavenging” che elimina il “turbolag”.



Il Turbo Benzina 1750 è abbinato all’innovativo cambio automatico a doppia frizione a secco Alfa TCT, vero punto di riferimento della categoria per il peso contenuto e l’estrema velocità di attuazione. Il cambio può essere comandato anche in modalità sequenziale attraverso gli “shift paddles” posti dietro il volante.



Così equipaggiata l’avant-premiere dell’Alfa Romeo 4C Spider assicura anche al driver più esperto prestazioni e sensazioni straordinarie: da 0 a 100 km/h in soli 4,5 secondi netti, una velocità massima superiore a 250km/h, notevoli punte di decelerazione e di accelerazione laterale. Tutto questo si ottiene grazie anche a una distribuzione equilibrata dei pesi: il 40% sull’asse anteriore, il 60% su quello posteriore. Oltre alle performance assolute si contraddistingue per l’handling, unico nel suo genere: grazie un feeling e a una facilità di guida ai massimi livelli.



Dopo aver debuttato su Alfa Romeo 4C, l’eccellenza motoristica è anche alla portata del grande pubblico con la nuova Giulietta Quadrifoglio Verde, che si distingue per la sua motorizzazione ereditata dalla supercar e per un look deciso e dalla forte personalità. La nuova versione Quadrifoglio Verde si va ad aggiungere alle novità importanti introdotte recentemente con il Model Year 2014 di Alfa Romeo Giulietta. L'offerta permetterà al modello di continuare a giocare un ruolo da protagonista nella sua categoria dimostrando a tutti che 'potente' può essere anche 'efficiente', che 'elegante' può essere 'comodo'.